La regola 1 del libro 12 regole per la vita. Un antidoto al Chaos di Jordan Peterson recita: ‘ Assumi una postura eretta, con le spalle bene indietro’. Con questa regola lo psicologo canadese comunica una verità molto semplice: siamo noi stessi a immetterci in una spirale di miglioramento, cominciando proprio dalla postura. Vediamo la regola nel dettaglio, secondo i commenti di Peterson.

Aragoste

Segue una traduzione di un’intervista al dottor Peterson, dove lo psicologo spiega cosa significa la prima regola del suo libro. 

“In quest capitolo parlo parecchio di aragoste, sento di avere un’affinità per le aragoste. Per farla breve la storia è questa. Le aragoste combattono molto spesso per assicurarsi dominio nella gerarchia. Quando un’aragosta perde un combattimento tende a ripersi su stessa e in questo modo sembra più piccola. Quando invece vince tende ad aprirsi e postare le chele, sembrando a tutti gli effetti più grande. Questo è un modo di segnalare alle altre aragoste la sua vittoria. In questo modo, quando un’aragosta vince un combattimento ha più probabilità di vincere anche il seguente. Allo stesso modo, la postura che segnala la sua sconfitta mette l’aragosta nella posizione di perdere con più probabilità lo scontro successivo.”

“Ti verrà da pensare: cos’ha tutto questo a che fare con quello di cui stiamo parlando?”

“La parte interessante della storia è proprio questa: le aragoste funzionano principalmente sulla seratonina, una sostanza neurochimica. Quando l’aragosta vince i suoi livelli di serotonina aumentano, e quando perde si abbassano. I livelli di serotonina sono accompagnati dal movimento di chiusura in se stessa o di apertura delle chele. Se non hai ancora capito cosa c’entra tutto questo ecco la spiegazione. La nostra evoluzione si è separata da quella delle aragoste circa 350 milioni di anni fa. Il circuito della serotonina è esattamente lo stesso, un’altra conferma di quanto basico e primordiale sia nell’essere umano isolare un individuo e capire quale sia la sua posizione nella gerarchia della società umana.”

“Quando i tuoi livelli di serotonina si abbassano diventi depresso e tendi a inarcarti in avanti e piegare la schiena. In questo modo stai invitando più oppressione ed entri in un circolo vizioso. Per questo, se stai cercando di migliorarti e cambiare la tua vita è importante che prima di tutto cominci a stare bene eretto e a sederti bene, con le spalle bene indietro. Solo in questo modo puoi attivare i meccanismo psicofisici che ti portano su una curva ascendente.”

Patriarchia e sistemi gerarchici

“Troppo spesso si pensa alla nostra società e alla patriarchi come una concetto negativo ed oppressivo di cui tutti i nostri comportamenti sono imbevuti. I post modernisti e critici di sinistra pensano alla gerarchia come ad una costruzione sociale. Cosa succede se invece io dico no? Questa teoria è semplicemente sbagliata? Le aragoste hanno una gerarchia, e stiamo parlando di esseri vecchi più di 300 milioni di anni. Non si tratta di una costruzione sociale, si tratta della costruzione dell’essere stesso. Se sei capace di guardare alla gerarchia solo come ad un costruzione sociale che implica oppressione e tirannia, lo stai guardando dal punto di vista sbagliato.”

regola 1 jordan peterson
Jordan Peterson ospite a Channel 4

“È vero che la gerarchia può implicare tirannia e dominazione, e in effetti una gerarchia degenerata non è altro che tirannia. Ma in una società, la gerarchia non è altro che la forma della società stessa e tu sei protetto all’interno di essa. Come tu ti relazioni a questa gerarchia fa parte del tuo sviluppo personale, fa parte proprio del concetto di alzarsi bene eretto, con le spalle bene indietro. E quando avrai assunto questa postura, gli altri nella gerarchia ti guarderanno e penseranno che sei qualcuno che può fare del bene alla gerarchia (alla società) e vorranno promuoverti.”

“Gli uomini non combattono per il potere, non se sono civilizzati. Quello che vanno è valutarsi l’un l’altro e lasciare che quello più competente prenda il comando. E lo fanno a qualsiasi livello della società.”

Postura, competenza e vulnerabilità

“La postura è davvero fondamentale. Pensa a tutte le persone che invecchiano continuando a piegarsi su se stesse, arrivano a calcificarsi la schiena e finiranno in quella maniera. Non vuoi essere in quella situazione quando hai 40 anni. Non vorrai mai esserlo, ma potrebbe essere accettabile quando ne avrai 80 o 90, certo non quando hai 40 anni.”

“Per questo devi fare un’analisi della tua postura o farti dare un’occhiata da un esperto. Se ti pieghi in avanti devi esserne a conoscenza e devi cominciare subito ad aprire la schiena e prendere una posizione eretta.”

“Una delle ragioni per una buona postura con le spalle bene indietro significa dominio e sicurezza in se è perché la posizione opposta (quella piegata su se stessi) è una posizione difensiva. Una posizione che serve a proteggerti da animali che ti assaltano dalla schiena e vogliono arrivare alle tue parti molli. È una protezione protettiva.”

“Per questo quando ci si apre al mondo con una postura eretta e le spalle bene indietro, significa “Posso farcela, sono competente e ho fiducia in me stesso”. Sicurezza in se stessi vuol dire proprio accettare la propria vulnerabilità, assumendo una postura che espone al mondo i nostri punti deboli. Si tratta di un’idea cristiana molto antica, la vita è l’accettazione della propria vulnerabilità, della croce.”